biolitec® in the venous therapy

Minimally invasive laser therapy of venous insufficiency

ELVeS® Radial®

In Focus

Dr. Kluge & Dr. Ott trattano le vene varicose in modo indolore con la terapia laser ELVeS® Radial®

Frau Dr. Kluge 2sw 2Dr Ott 1sw 3Vene varicose e disturbi venosi sono una malattia diffusa che è spesso sottovalutata e non trattata in tempo.

La pratica congiunta del Dr. Kluge/ Dr. Ott a Rehau permette ai pazienti con vene varicose di ricevere un dolore ridotto e un trattamento ambulatoriale. Grazie alla terapia laser delicata, non è necessario un follow-up di più giorni in ricovero, cosa che spesso accade ancora con altre procedure. Molti pazienti che finora hanno evitato un'operazione effettivamente necessaria possono aspettarsi un'operazione senza esitazioni grazie alla terapia laser ELVeS® Radial®.

Cause per lo sviluppo delle vene varicose sono, ad esempio, debolezze ereditarie del tessuto connettivo, poco esercizio fisico, sovrappeso o lavori in piedi o seduti permanenti. Le vene della gamba possono svilupparsi in vene varicose a causa del maggiore arretrato di sangue. Quello che inizialmente sembra essere un problema cosmetico lentamente ma inesorabilmente si trasforma in una malattia delle vene varicose.

Nella pratica del Dr. Kluge e del Dr. Ott, la delicata terapia laser ELVeS® Radial® viene utilizzata da diversi anni per il trattamento delle vene varicose.

I pazienti del Dr. Ott hanno deciso a favore della terapia laser medica per i seguenti motivi, tra gli altri: non è necessario praticare grandi incisioni, si evitano per quanto possibile le cicatrici e non è necessaria l'anestesia.

Il medico curante introduce con cura la sonda ELVeS® Radial® a 2 anelli nella vena varicosa attraverso un piccolo sito di puntura. La vena malata si chiude quando viene ritirata a causa della luce laser, che viene emessa in modo radiale mirato, cioè a tutto tondo. La vena varicosa diventa sclerata e viene scomposta dall'organismo nelle settimane successive.

Sia durante l'intervento (in anestesia locale) che in seguito, i pazienti provano un disagio minimo o nullo. Il trattamento permette un rapido ritorno alle attività quotidiane. "La laserterapia offre un'alternativa indolore e delicata, soprattutto per i pazienti ad alto rischio che non possono permettersi ecchimosi a causa degli agenti che fluidificano il sangue", dice il Dr. Ott.

Ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo http://www.haut-rehau.de/de/home/.