biolitec® in the venous therapy

Minimally invasive laser therapy of venous insufficiency

ELVeS® Radial®

Gambe belle e sane grazie al trattamento laser

Nella clinica ambulatoriale per malattie delle vene e dell’intestino terminale di Hannover, il Prof. Dott. Stefan Hillejan (Università di Chisinau) offre la moderna terapia laser ELVeS® Radial® per il trattamento delle vene varicose. In meno di un’ora, gli individui interessati possono eliminare questo problema antiestetico sotto lieve effetto anestetico. Abbiamo intervistato il Prof Dott. Hillejan sulla terapia laser:

 

Prof. Hillejan, qual è la causa più frequente delle vene varicose?

Una delle cause più frequenti è il funzionamento anomalo delle cosiddette valvole venose. Il loro compito consiste nell’agevolare la circolazione del sangue. Se le valvole venose, con l’avanzare dell’età, non si chiudono più correttamente, l’accumulo di sangue causa la formazione delle vene varicose che diventano notevolmente visibili sulla superficie della pelle. Gli individui interessati percepiscono una costante sensazione di tensione e pesantezza che spesso può essere attenuata soltanto distendendosi. Tuttavia, una volta che si riprende a camminare, ci si siede o si sta in piedi, i dolori aumentano nella maggior parte dei casi.

 

Quando ci si deve sottoporre a un’operazione per le vene varicose?

Dipende dallo stadio in cui si trova la malattia varicosa. Generalmente, maggiori sono i disturbi percepiti dal paziente, superiore sarà anche la necessità di sottoporsi a un trattamento rapido. Con i pazienti discuto in anticipo la questione sul “come” e diverse sono le terapie possibili tra cui scegliere. Negli ultimi anni numerosi sono stati i progressi in questo campo.

 

Si riferisce all’impiego della luce laser?

Certo. Lo stripping tradizionale, quindi l’asportazione delle vene malate, è una procedura terapeutica superata che comporta molti effetti collaterali con spesso un periodo di convalescenza di settimane, ovvero una guarigione con dolori forti in corrispondenza delle lesioni.

Tuttavia, la maggior parte dei pazienti vuole, comprensibilmente, sentirsi bene subito dopo l’intervento e riprendere la propria vita quotidiana. Per questo motivo, presso la nostra clinica ambulatoriale, lavoriamo con il meglio che la medicina laser ha da offrire: la terapia laser mini-invasiva ELVeS® Radial® di biolitec®.

 

Qual è la sua opinione del laser di biolitec®?

Tra gli altri vantaggi, offre elevata precisione e semplicità di utilizzo. Dopo una leggera anestesia, l’energia laser viene applicata nella vena con una fibra sottile. Guido la sonda con raggio radiale del diodo laser all’interno della vena malata e avvio, tramite generazione omogenea di calore, un processo di restringimento del collagene contenuto nella parete della vena. In questo modo, il vaso si chiude gradualmente. Il tessuto limitrofo non risente della procedura.

 

Che cosa succede alla vena trattata?

Dopo il trattamento con il laser, il corpo decompone completamente la vena chiusa e il sangue scorre attraverso i vasi sani limitrofi. Le calze a compressione graduata possono ulteriormente sostenere il processo di guarigione per un breve periodo.

Con il trattamento laser, in ogni caso, non solo si limitano i danni; anzi, si offre l’opportunità di garantire una mobilità indolore e belle gambe.

 

Maggiori informazioni sono disponibili su www.praxisklinik.com

 


Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
More information Ok